IL MORBO DI ALZHEIMER ,UNA MALATTIA DA OSCAR

-

È abbastanza lungo l’elenco degli attori e attrici che hanno vinto un Oscar interpretando un disabile o un malato Hollywood ha sempre premiato protagonisti e film che trattano una malattia, una disabilità fisica o mentale .Negli ultimi anni la malattia che fa da padrona al cinema è il Morbo di Alzheimer. Una brutta malattia ,la più devastante ,l’unica dove non esiste cura o intervento chirurgico, l’unica dove non è possibile guarire . Infatti in STILL ALICE , uno dei film piu noti sul morbo di Alzheimer ,storia di una donna, ancora giovane ,che colpita dal terribile morbo le fa dire “Avrei preferito un cancro”. Julianne Moore per questo film vinse il Golden Globe e l’Oscar nel 2015 come Migliore Attrice Protagonista. Il film ci mostra l’inizio della malattia infatti la protagonista ha le prime avvisaglie quando ,facendo jogging non ricorda dove si trova.

Nel 2021 Antony Hopkins riceve la sua seconda statuetta per il film THE FATHER NULLA E COME SEMBRA , dove interpreta il ruolo di un anziano padre ,malato di Alzheimer, con un difficile rapporto con la figlia ,interpretata dal Premio Oscar Olivia Colman ,e le musiche del nostro Ludovico Einaudi. Un film sicuramente bello, ma meno di altri con la stessa tematica. Anche l’interpretazione di Hopkins è nella media.

A sinistra Antony Hopkins e Olivia Colman nella locandina del film The Father. A destra Julian Moore e Kristen Stewart in una scena di Still Alice.

Anche il nostro Paolo Virzi ha affrontato il tema nel film.ELLA E JOHN con un’altra coppia di attori straordinari , l’attrice Premio Oscar per THE QUEEN , Helen Mirren ,e Donald Sutherland ,Oscar alla Carriera 2018. Un film on the road attraverso l’America con un camper .Ella e John stanchi delle continue liti con la figlia si recano in Florida facendo un lungo viaggio, che potrebbe essere per John l’ultimo della sua vita .

Viggo Mortensen ,dopo il grande successo di pubblico e critica del film GREEN BOOK ,col quale ha sfiorato per l’ennesima volta l’Oscar , decide di debuttare nella regia ,e lo fa con un film molto difficile, FALLING STORIA DI UN PADRE . Non sappiamo se ci sono episodi privati ,certo che il padre ,interpretato da Lance Hericksen è uno dei più terribili visti al cinema .Dispotico ,omofobo ,razzista e volgare, è malato di demenza senile ,che se non è Alzheimer poco ci manca . In tutti questi film ,la malattia è ancora agli inizi , i malati sono ancora quasi autosufficiente, spesso sembrare più capricciosi che malati , ma purtroppo è solo l’anticamera delle devastazioni che porta la malattia. Nel film ce6un cameo di David Cronenberg regista molto vicino a Viggo Mortensen.

Il film dove la malattia è rappresentata al culmine ,dove l’essere umano non è più un essere umano ,è nel bellissimo film ,non per niente premiato con l’Oscar come Miglior Film Internazionale nel 2912 dopo aver vinto l’Orso d’Oro al Festival del Cinema di Berlino. Il film di Asghar Faradhi ha conquistato un altro primato a Berlino , l’Orso d’Argento come Miglior Interprete Maschile ha vinto tutto il cast maschile del film, compreso ovviamente Ali-Faradhi Shabhazi di 89 anni lo straordinario Padre malato di Alzheimer. Mai visto al cinema una tale intensità, è talmente bravo e reale che in un primo tempo pensavo fosse realmente malato .

In foto tre dello straordinario cast maschile del film UNA SEPARAZIONE.

Salvatore Caracciolohttps://www.casacaracciolo.it
Un Blog a 70 anni? Chissà quante persone si faranno questa domanda. Chi si crede di essere, diranno altri. Che presuntuoso, diranno in coro alcuni. Tranquilli, dico a tutti, non racconterò nulla, e non dirò niente su tante cose, anche se ne avrei da raccontare su molti. Continua

Articoli recenti

Categorie Popolari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti