Bette contro Joan

-

Bette Davis e Joan Crowford sono state senza ombra di dubbio due delle più straordinarie attrici del cinema americano. Completamente diverse, in stile di recitazione e modi di vivere. Ambedue premiate con l’Oscar, due volte per la Davis, e una volta per la Crowford. Sicuramente due grandi Dive, che insieme hanno dato al cinema un capolavoro assoluto come Che Fine ha Fatto Baby Jane. Due grandi interpretazioni che poteva fruttare alla Davis la terza statuetta. Ma perché si odiavano così tanto. Era solo rivalità artistica, oppure c’erano motivi personali? Avevano un amore in comune, che poi scelse la Crawford?. Tutto quello che avvenne prima, durante e dopo la fine del film è narrato nella serie Feud, disponibile sulla piattaforma Disney +. Stando alla serie, non si sono visti così tanti colpi bassi tra le due protagoniste. Dispetti, pettegolezzi, scorciatoie varie, tutto per avere qualcosa in più, una inquadratura più consona. Naturalmente la stampa pettegola dell’epoca ci sguazzava, perché le stesse rivalità della Davis e la Crowford esistevano tra Louella Parson e Elsa Maxwell, le pettegole più famose di Hollywood.

Il film, che tutti davano per spacciato, tutti erano convinti che sarebbe stato uno dei più grossi flop Hollywoodiani, si rivelò invece un successo clamoroso al botteghino. Per la prima volta molti giovani scoprivano due “attrici babbione” come da definizione della Davis in tutte le interviste. La Crowford, era difficile come attrice, allo stesso modo di come era nella vita. Donna difficile, insicura e soprattutto amante del bicchiere. Adotto una bambina, prima di diventare madre di due gemelle, ma fu molto crudele e rigida. Infatti anni dopo Cristina, anch’essa attrice, svelo’ tutte le cattiverie e i soprusi subiti nel libro Mammina Cara, portato sullo schermo con Faye Dunaway nel ruolo dell’attrice. Anche la Davis adottò una bambina, che fu messa in una casa di cura perché aveva qualche problema. A differenza della Crowford, che amava lussi e uomini ricchi, sposo anche il boss della Pepsi Cola, la Davis viveva in modo più semplice, alternando il cinema al teatro. Aveva una forte personalità, fu lei ad inventarsi il trucco della sorella pazza del film,senza problemi di sfidare il ridicolo, a differenza della Crowford che stava attenta a tutte le inquadrature. L’acredine divenne più evidente, quando Bette Davis ottenne la candidatura all’Oscar e la Crowford no. Quello che successe quella sera, è l’argomento di una delle puntate della serie. La Crowford rubò la scena alla Davis presentandosi sul palco, è ritirò il premio al posto di Ann Brancfort impegnata in teatro.

Aldilà di tutte queste storie,, vere o inventate, nella storia del cinema hanno un posto molto importante.Una cosa non ho apprezzato molto . Nel periodo che si svolge la Faida tra le due prime donne, Bette Davis per ben due volte è venuta a girare in Italia, in film italiano, e nella serie neanche un accenno. Nel 1963 è nel film di Damiano Damiani, La Noia, film tratto dal romanzo di Alberto Moravia, e nel 1972 interpreta la ricca signora americana nel film di Comencini Lo Scopone Scentifico, dove giocava con i due borgatari interpretati magnificamente da Silvana Mangano e Alberto Sordi. Nel film anche Joseph Cotten e Domenico Modugno. Peccato

Salvatore Caracciolohttps://www.casacaracciolo.it
Un Blog a 70 anni? Chissà quante persone si faranno questa domanda. Chi si crede di essere, diranno altri. Che presuntuoso, diranno in coro alcuni. Tranquilli, dico a tutti, non racconterò nulla, e non dirò niente su tante cose, anche se ne avrei da raccontare su molti. Continua

Articoli recenti

Categorie Popolari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti