Gilles Rocca, chi è costui?

-

Ennesimo squallido teatrino a L’isola dei Famosi. Il calo di ascolti da alla testa anche ai cosiddetti opinionisti. Questa volta è toccato a Gilles Rocca e Tommaso Zorzi, assorti al ruolo di Vip Famosi con motivi che poco hanno con il mondo dello spettacolo. Effettivamente Gilles Rocca è stato una grandissima delusione. Dopo la vittoria a Ballando con le Stelle, ha trovato posto nel cast de L’isola dei Famosi. Ma sull’isola, è crollato totalmente, si è disfatto come neve al sole, ha dimostrato un carattere debole e spesso aggressivo, soprattutto verso alcune donne dell’isola. Ci ha ammorbato fino allo sfinimento con il grande amore della sua vita, la fidanzata Miriam, complice anche, ovviamente, la grande fame. Comunque non ha fatto una grande impressione, infatti alla prima nomination, chiesta o no, il pubblico lo ha eliminato con più del 60% di voti. Nella puntata di lunedì scorso, mentre si aspettava il risultato, è scoppiata la lite tra Rocca e Zorzi. Ognuno vanta la sua “carriera”, a colpi di “chi sei tu, che hai fatto”. Rocca attacca Zorzi dicendo “Il GF, like, Followers per il resto che hai fatto”, la risposta di Zorzi è “Senti Gilles perché tu che hai fatto”. “Vatti a documentare, replica Rocca, Marco Risi, Paolo Sorrentino, vai a guardare, la mia vita non va avanti grazie ai Followers, ma va avanti grazie alle mani”, e Zorzi conclude “Si abbiamo George Clooney”. Visto che Zorzi non si è documento, l’ho fatto io. E quindi, chi è Gilles Rocca?.

Fino al Festival di Sanremo del 2020, nessuno, o quasi conosceva Gilles Rocca. Ma in quel festival succede il famoso abbandono di Bugo, che lascia da solo sul palco Morgan. In quel momento di trambusto, qualcuno nota una persona, dal fisico aitante e bello sicuramente. Caterina Balivo, a quei tempi conduceva Vieni da Me, lo nota e lo invita nel programma e grazie anche alle moine e agli ormoni a palla, della signora Rossella, in poco tempo diventa famoso. Così famoso che approda e vince a Ballando con le stelle.

Ma analizziamo la “grande carriera” di Gilles Rocca, visto anche i grossi nomi che ha fatto. Sappiamo che come regista ha realizzato alcuni cortometraggi come Casting Die – Rector col qua) e ha vinto il Premio Troisi, e Metamorfosi. Ha partecipato a film come Tre Tocchi di Marco Risi, definito da un critico come “Un guazzabuglio di personaggi, per un’opera priva di struttura, e in secondo luogo fortemente misogena”. In questo film c’erano dei “cammei”, e tra questi Paolo Sorrentino, ma questo non significa aver lavorato col regista de La Grande Bellezza. Ha fatto apparizioni in Don Matteo, Distretto di Polizia, i Cesaroni, Le Tre Rose di Eva, Nero a Metà, e nel film Natale a Londra, ma non mi pare che queste partecipazione hanno lasciato alcun segno. Ha lavorato anche con Nino Spirlì, Governatore FF della Calabria, come autore del cortometraggio Pirandello Drag dove faceva il ruolo di una drag queen, dalla folta chioma nera vestita di rosso firmato Sposa Lucy di Lamezia Terme . Tante cose, che però non hanno lasciato alcun segno. Se Ballando con le Stelle, che rimane la sua cosa migliore, lo aveva eletto e votato come personaggio interessante e finalmente famoso, L’isola a mio avviso è stata la sua Waterloo.

Tommaso Zorzi, nonostante l’ala protettiva di Alfonso Signorini, che ha fatto di tutto per fargli vincere il GF, non mi sembra abbia fatto granché. Se Zorzi ha ragione su Rocca, anche Rocca ha ragione su Zorzi. Infatti tolto i quasi due milioni di Followers, cresciuti a dismisura grazie al GF, Zorzi ha partecipato solo a Dance Dance Dance, un programma Fox Life dove tentava di ballare in coppia con Roberta Ruiu, ex Lollipop. Insomma, come si dice a Roma, due “sole” spacciati per artisti.

Salvatore Caracciolohttps://www.casacaracciolo.it
Un Blog a 70 anni? Chissà quante persone si faranno questa domanda. Chi si crede di essere, diranno altri. Che presuntuoso, diranno in coro alcuni. Tranquilli, dico a tutti, non racconterò nulla, e non dirò niente su tante cose, anche se ne avrei da raccontare su molti. Continua

Articoli recenti

Categorie Popolari

Articolo precedenteNon siamo comici, ma paraculi
Articolo successivoUn Polpo da OSCAR

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti