NICOLE e JAVIER Vs LUCILLE e DESI in BEING THE RICARDOS

-

Lucille Ball e Desi Arnaz dal 1951 al 1957 sono stati protagonisti di LUCY ED IO una sit comedy dal successo straordinario. Più di 10 milioni di famiglie americane seguivano il programma. Allora le sit comedy venivano registrate in diretta col pubblico, e avevano cadenza settimanale. Le vicende di Lucy e Desi Ricardos, della loro casa e dei loro amici, conquistarono l’america e non solo. Era la prima volta che una coppia realmente sposata, interpretava in una sit comedy lo stesso ruolo che avevano in privato. Un po’ come è successo da noi anni dopo con CASA VIANELLO dove Sandra e Raimondo erano coppia nella vita e nella sit comedy . Nel 1960 arrivò anche in Italia, ma furono trasmessi solo 13 episodi che andarono in onda il sabato sera alle 22,15 sull’allora Programma Nazionale. Le puntate andarono in onda dal 6 Febbraio, al 28 Maggio. Il film BEING THE RICARDOS, diretto da Aaron Sorkin, interpretato da NICOLE KIDMAN e JAVIER BARDEM, nei ruoli di LUCY e DESI RICARDOS , è incentrato su una settimana molto particolare sia per i veri personaggi che per quelli della sit. . Nella stessa giornata infatti accadono due avvenimenti importanti che mettono in crisi sia la coppia privata, che quella televisiva.

LUCILLE, riceve in anteprima un settimanale scandalistico che metteva in copertina il marito DESI fotografato con un’altra donna. Mentre i due ne discutono, dalla radio un giornalista fa un annuncio straordinario : la nota attrice LUCILLE BALL è una Comunista. Le due notizie gettano il panico sia nella coppia privata che in quella artistica. Infatti lo sponsor è in difficoltà a causa di questa notizia, così come lo sono gli sceneggiatori che vedono in pericolo la sit comedy, e di conseguenza le loro carriere.

.

Essere comunista in quegli anni era considerato l’oltraggio peggiore verso lo Zio Sam. C’erano le liste nere, e se eri in una di queste liste, anche se famoso, potevi considerare chiusa la carriera. Infatti se volevi lavorare nel cinema o in TV dovevi firmare una dichiarazione di non appartenenza. Si parla nel film, di una baby star che lavorava in un altro programma, e anche lui aveva dovuto firmare la dichiarazione. LUCILLE ammette che il padre era comunista e che lei quando era molto giovane aveva messo la X su in un questionario, dove si parlava di comunismo. Ma mentre la produzione era preoccupata del destino della serie, LUCILLE, lo era invece per le allusioni di tradimento, che erano riportate nell’articolo, nonostante le rassicurazioni di DESI che non c’era e non c’era mai stato alcun tradimento . Per fortuna nessun organo di stampa aveva ripreso la notizia di LUCILLE comunista, e quindi la produzione comincia le prove della nuova puntata. Ma le cose non sono facili per nessuno. LUCILLE è sempre più nervosa e capricciosa, si impunta su tutto, critica tutto e tutti, e soprattutto cerca in ogni modo di capire se DESI la tradisce . Tra piccole tragedie e tanti battibecchi, la nuova puntata va in onda, LUCILLE viene scagionata in diretta dall’accusa di Comunismo, ma il giorno dopo chiede il divorzio dal marito. Ben scritto e diretto da Aaron Sorkin, il film passa dal colore al bianco e nero, è arriva dopo il successo di IL PROCESSO DEI CHICAGO 7 del 2020 che ebbe 6 candidature ai Premi Oscar ed era prodotto da NETFLIX. Ottimo tutto il cast dove ovviamente primeggiano NICOLE KIDMAN e JAVIER BARDEM entrambi candidati ai GOLDEN GLOBE nella categoria Miglior Attrice e Attore in un film Drammatico. La KIDMAN, finalmente ha un ruolo adatto a lei, dopo tanti ruoli in serie TV, che certamente non hanno lasciato il segno. Il ruolo di BARDEM è perfetto, il suo essere spagnolo che interpreta un cubano è vincente. Il film ha un sapore molto teatrale, infatti è girato quasi sempre in interni, tra lo studio dove si prova la puntata, e il set televisivo. Il film essendo una Produzione Amazone è già disponibile sulla piattaforma.

Salvatore Caracciolohttps://www.casacaracciolo.it
Un Blog a 70 anni? Chissà quante persone si faranno questa domanda. Chi si crede di essere, diranno altri. Che presuntuoso, diranno in coro alcuni. Tranquilli, dico a tutti, non racconterò nulla, e non dirò niente su tante cose, anche se ne avrei da raccontare su molti. Continua

Articoli recenti

Categorie Popolari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti