TONY MUSANTE ,DA “ANONIMO VENEZIANO”A “LA GABBIA”,UN VERO SEX SIMBOL DEGLI ANNI 70/80.

-

Tony Musante tra la fine degli anni 60 e metà degli 80 è stato ,pur non essendo italiano ,nasce infatti negli Stati Uniti da genitori italoamericani,un attore molto presente nel nostro cinema. Nel 1968 Sergio Corbucci lo mette accanto a Franco Nero e Jack Palance nel film IL MERCENARIO uno dei tanti spaghetti Western del tempo. Il 1969 fu un anno eccezionale per Tony Musante che lo vede Interprete di due film che restano nella storia del nostro cinema ,L’UCCELLO DALLE PIUME DI CRISTALLO, il primo grande successo di Dario Argento, e METTI UNA SERA A CENA film scandalo diretto da Giuseppe Patroni Griffi ,con le musiche di Ennio Morricone ed un cast stellare : Florinda Bolkan ,Jean Louis Trintignant, Annie Girardot, Lino Capolicchio,Adriana Asti e Silvia Monti che da li a poco diventa la Contessa Dona’ dalle Rosa, e in seguito signora De Benedetti.

Ma fu ANONIMO VENEZIANO primo film diretto dal grande Enrico Maria Salerno, con Florinda Bolkan, che fece innamorare tutta l’Italia di Tony Musante. In una Venezia grigia novembrina si svolge la triste storia di Enrico musicista che sognava di diventare direttore d’orchestra che si trova a Venezia per orchestrare una musica di cui non si conosce l’autore. È malato di una malattia incurabile ,e decide di invitare Valeria l’ex moglie a Venezia. Valeria pensa subito che Enrico probabilmente vuole riconciliarsi con lei . Al suo arrivo però Enrico decide di non dire niente ,di non parlare della sua malattia. Comincia così, in una giornata uggiosa e grigia , dove i due tra canali ,ponti e calle ,tra teneri momenti e alterchi ,rivivono la vita passata insieme . Valeria si rende conto di amare ancora Enrico. A quel punto la verità viene a galla, e i due si concedono per l’ultima volta una notte d’amore. Ma a quel punto non si torna più indietro, Valeria abbandona l’ex chiesa trasformata in studio di registrazione, e piangendo riprende la sua vita ,mentre Enrico dirige l’orchestra giovanile che suona il famoso “ANONIMO VENEZIANO”.

Il film ebbe un successo strepitoso incassando quasi 3 miliardi di lire ,una cifra enorme per quei tempi . Tutta l’Italia si “innamoro`”di Enrico ,il suo eroe romantico infiammo’ i cuori di moltissime donne .Tony Musante ,con il suo impermeabile bianco ,divenne famosissimo , un vero sex simbol sognato da molti . Anche per Florinda Bolkan fu il suo più grande successo della sua carriera. Oltre a loro due ci sono due altri grandi protagonisti che ne hanno decretato il successo: Venezia ,e la colonna sonora di Stelvio Cipriani. Tutta l’Italia, grazie al film scoprì il famoso Adagio di Albinoni che divenne il cavallo di battaglia di molti cantanti.

Dopo ANONIMO VENEZIANO, Tony Musante fece altri film .Fu diretto da registi come Robert Aldrich, Eriprando Visconti ,Damiano Damiani ,e di nuovo da Enrico Maria Salerno nel 1978 nel film EUTANASIA DI UN AMORE con Ornella Muti ,ma nessuno di questi film si avvicina al grande successo di ANONIMO VENEZIANO.

Nel 1985 Giuseppe Patroni Griffi , lo rivuole dopo METTI UNA SERA A CENA in un ruolo abbastanza forte e scabroso , mettendogli accanto la diva per eccellenza di quel tipo di film ,la mitica ,bellissima e sensualissima Laura Antonelli. Il film è LA GABBIA .Nel film c’è anche Florinda Bolkan. La storia è molto forte ,era infatti vietata ai minori di 18 anni ,e tratta un incontro tra due ex amanti .Tony Musante è Michael ,un pubblicitario parigino che vive con la divorziata Helene ,Florinda Bolkan. Durante una l’assenza della donna ,Michael incontra sullo stesso pianerottolo una donna enigmatica e affascinante. Non ci mette molto a riconoscere nella donna , Laura Antonelli, una sua ex amante ,Marie. La passione riesplode tra i due ,solo che al mattino Michael si trova legato ,nudo e immobilizzato nel grande letto di Marie.Per tre quarti del film assistiamo a Tony Musante quasi cinquantenne,seminudo e sexy mentre cerca di liberarsi .In quegli anni vedere al cinema un attore in scene così forti non era consuetudine, di solito i registi preferivano “mostrare “altro,invertire i ruoli .Infatti una situazione di potere di una donna verso un uomo ,la troviamo ,5 anni dopo in MISERY NON DEVE MORIRE. A differenza dei nostri attori ,che sono abbastanza pudichi, Tony Musante è perfettamente a suo agio nel ruolo ,che lo vede quasi sempre senza nulla addosso, Anche se il film è vietato ai minori di 18 anni ,ricordo che per molte donne Tony Musante divenne il sogno erotico ,anche col suo corpo peloso e poco tartarugato.

Nello stesso anno ,1985 ,de LA GABBIA ,Tony Musante è nel film di Pasquale Squitieri ,IL PENTITO .

Salvatore Caracciolohttps://www.casacaracciolo.it
Un Blog a 70 anni? Chissà quante persone si faranno questa domanda. Chi si crede di essere, diranno altri. Che presuntuoso, diranno in coro alcuni. Tranquilli, dico a tutti, non racconterò nulla, e non dirò niente su tante cose, anche se ne avrei da raccontare su molti. Continua

Articoli recenti

Categorie Popolari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti