L’arte di Mauro Balletti, tra disegno, pittura e fotografia

-

Di solito nella vita reale, gli elementi paralleli, non si incontrano mai. Il mondo dell’arte è l’unico luogo dove invece è possibile. Il disegno, la pittura, la fotografia, sono elementi, che possono camminare su binari singoli, a volte, pur essendo paralleli, si possono incontrare fino a sfiorarsi , altre volte invece si fondono perfettamente fino a diventare un unico elemento. Nell’arte di Mauro Balletti questi tre elementi si fondono perfettamente creando una magia unica e poetica, un unico universo. Il suo amore per Federico Fellini e Pablo Picasso si vede immediatamente, viene fuori dai suoi disegni in maniera forte e decisa. I personaggi disegnati da Balletti, pur avendo una certa fisicità, sono leggeri, intriganti e leggiadri, che ispirano molta tenerezza. La mano dell’artista è molto lieve, mai pesante, i colori sono tenui e non aggressivi, le pose plastiche sono ironiche, i volti dei personaggi sono sereni.

Nella pittura la mano è più decisa, i colori sono più accesi, più carichi. I personaggi ritratti sono più reali e ricchi di qualità umane. I soggetti ritratti sono poliedrici, come lui, sono moderni con uno sguardo al passato, e che riflettono tutte le sue capacità ereditate dal nonno materno pittore e dai genitori che erano acquarellisti. Sono tante le mostre e personali dedicate all’arte di Mauro Balletti. L’ultima è quella appena inaugurata a Noto nella splendida cornice del Barocco Siciliano, e che si potrà visitare fino al 25 luglio.

Mauro Balletti è sicuramente uno degli uomini più invidiati in Italia da parecchi milioni di persone. Infatti è una delle poche persone che può “accedere” al personaggio più straordinario, inaccessibile e misterioso della musica italiana : Mina. È, da parecchi anni il curatore di tutta la comunicazione di Mina. È l’autore di tutte le copertine dei suoi dischi, e delle foto che vengono inserite nel libretto dei testi. Inizia a collaborare con Mina già dai primi anni 70. Per lei oltre alle mitiche copertine realizza anche i video che accompagnano le canzoni. Anche nelle foto per Mina, il pittore viene sempre fuori, infatti alcune copertine sono dei veri e propri quadri, ispirati anche a grandi artisti come Botero e Picasso. Ma l’arte fotografica di Balletti spazia anche nel mondo della moda. Sono tante le riviste con cui collabora. Per White Sposa ha realizzato dei redazionali fotografici che hanno completamente rivoluzionato l’approccio tra il fotografo e la storia che il servizio racconta, che sono da considerarsi delle vere e proprie opere d’arte. Anche nella pubblicità adopera la stessa cura maniacale. Maneggia la macchina fotografica con la stessa determinazione e cura che usa con i pennelli quando dipinge un quadro. I risultati sono sempre stupefacenti.

Salvatore Caracciolohttps://www.casacaracciolo.it
Un Blog a 70 anni? Chissà quante persone si faranno questa domanda. Chi si crede di essere, diranno altri. Che presuntuoso, diranno in coro alcuni. Tranquilli, dico a tutti, non racconterò nulla, e non dirò niente su tante cose, anche se ne avrei da raccontare su molti. Continua

Articoli recenti

Categorie Popolari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti